part.gif (12146 byte) Testata.gif (8044 byte)

home

   

      

la resistenza romana

Partizan.gif (3053 byte)

La Liberazione di Roma

(4 giugno 1944)

roma_libera.jpg (17406 byte)

Filmato sulla Liberazione di Roma (This story contains video 4.57 MB, dal sito The Great Crusade)

La parola segreta era "Elefante". Questa volta, a differenza dai tempi dell’invasione cartaginese, l’elefante non arrivava come nemico. Significava che gli alleati stavano per liberare Roma. L’elefante amico. La radio alleata trasmise la parola "elefante" alle 23,15 del 3 giugno 1944. Le retroguardie tedesche lasciarono Roma la mattina del 4 giugno, mentre gli ultimi prigionieri di via Tasso erano liberati dalla popolazione e la palazzina del boia Kappler veniva saccheggiata. L’esercito di Clark inond˛ Roma nelle prime ore del pomeriggio incontrando le prime folle festanti nelle periferie della via Prenestina, della via Casilina, della via Appia, e nelle borgate di Tor Pignattara e Centocelle, dove i fascisti e i tedeschi nelle ultime settimane non avevano osato pi¨ passare nÚ di giorno nÚ di notte per paura dei partigiani.

giulib.jpg (7807 byte)

I sentimenti di un popolo che aveva vissuto una terribile notte durata nove mesi non erano molto diversi da quelli dei soldati che dall’inverno avevano sostenuto durissime battaglie sui fronti di Cassino e di Anzio. Solo negli ultimi 23 giorni, la quinta e la settima armata erano riuscite a scardinare la linea Gustav, si erano aperte, attraverso i monti Aurunci, la strada per i Castelli Romani, e unendosi alle truppe sbarcate quattro mesi prima ad Anzio, avevano dato l’ultima spallata al generale Kesserling, che, annidato nelle caverne del monte Soratte, inviava al macello i suoi battaglioni. Roma, la prima capitale europea liberata, era un simbolo per i soldati alleati come lo era per tutti gli italiani.

pallanimred.gif (323 byte) 4 giugno 2004: Sessantesimo Anniversario della Liberazione di Roma (a cura di Massimo Rendina)

  pallanimred.gif (323 byte) L'articolo di Lucio Villari

pallanimred.gif (323 byte) La testimonianza di Rosario Bentivegna

pallanimred.gif (323 byte) Quotidiani e periodici usciti in Roma dopo il 4 giugno 1944

pallanimred.gif (323 byte) Eroe. Il dodicenne romano che ferm˛ la Wehrmacht. Storia di Ugo Forno, di Mario Avagliano (Il Messaggero, 18 maggio 2012)

resistenza
res. roma
ricerca
anpi
scrivici
home         ricerca        

anpi

        

dibattito

        scrivici

 

.